Woman in architecture

25 agosto 2016

Il blog, curato dall’architetto Maria Silvia D’Avolio, prende spunto dalla ricerca di dottorato che l’autrice sta conducendo presso l’Università del Sussex (UK), sulle discriminazioni di genere in architettura ed in particolare sulle difficoltà che le donne incontrano, ancora oggi, ad emergere in questa professione.

wia

Scrive Maria Silvia:

Oggi, per esempio, in Gran Bretagna le donne che studiano architettura sono il 44% del totale di studenti, ma le donne iscritte all’albo sono solo il 16%. Che fine hanno fatto tutte le altre?

E sui contenuti del blog:

E cosa aspettarsi dal blog in qualità di contenuti? La mia intenzione è di sviluppare diversi ambiti di analisi: vorrei considerare i problemi che mi preoccupano come donna architetto, vorrei esaminare alcune ragioni storiche e sociali che hanno contribuito a definire questa professione come prevalentemente maschile, e vorrei anche raccontarvi di grandi donne architetto. Inoltre, e come cosa più importante, spero che voi lettori vogliate interagire con me, condividendo pensieri ed esperienze, e rendendo in questo modo la discussione parte essenziale del processo di comprensione della realtà in cui viviamo.

Sito web: https://womeninarchitectureblog.wordpress.com/


Le bibliografie della Architectural Association School of Architecture Library

9 settembre 2014

logoAASul sito della biblioteca della Architectural Association School of Architecture di Londra sono disponibili e consultabili liberamente alcune decine di bibliografie su architetti, studi di architettura, correnti, temi.

Le bibliografie (scaricabili in formato pdf) comprendono sia citazioni di libri (ordinati per autore/titolo) che di articoli (citati in ordine cronologico inverso) e sono corredate dall’indicazione dei siti web di riferimento.


Archigram Archival Project

15 luglio 2014

archilogoSegnaliamo oggi il sito Archigram Archival Project, curato da EXP, un gruppo di ricerca architettonica dell’Università di Westminster.

Sul sito sono stati raccolti, catalogati e resi disponibili per la consultazione gratuita molti dei materiali prodotti da Archigram, il gruppo di avanguardia, nato all’inizio degli anni Sessanta a Londra e formato da: Peter Cook, Warren Chalk, Ron Herron, Mike Webb e David Greene.
In particolare sono consultabili documenti digitalizzati relativi ad oltre 200 progetti, nonchè tutti i numeri della rivista Archigram (digitalizzazione e trascrizione).

>> http://archigram.westminster.ac.uk/


AGORHA: Accès global et organisé aux ressources en histoire de l’art

12 giugno 2014

Logo AGORHAAGORHA: Accès global et organisé aux ressources en histoire de l’art   è il portale web dell’INHA – Institut national d’histoire de l’art, dedicato alle risorse sulla storia dell’arte.

Tra le numerose banche dati cui si può accedere tramite il portale, segnaliamo in particolare:


Architectureguide.nl

31 gennaio 2014

A060Segnaliamo oggi Architectureguide.nl, la versione on line del repertorio dedicato all’architettura olandese a cura di Paul Groenendijk e Piet Vollaard.

Sul sito, continuamente aggiornato con nuove schede (corredate da indicazioni bibliografiche), è possibile effettuare ricerche per architetto, edificio, città, tipologia architettonica.


Un portale per la ricerca on-line su Carlo Scarpa

23 agosto 2012

Il Portale Carlo Scarpa  nasce dall’intento di favorire il recupero e la consultazione di documenti archivistici di varia natura (disegni, fotografie, oggetti di design, video, interviste, ecc.), relativi all’opera di Carlo Scarpa e conservati presso vari istituti.

Il progetto, promosso dal Comitato paritetico per la valorizzazione dell’opera di Carlo Scarpa, è stato coordinato dall’Università Iuav di Venezia, tramite l’Archivio Progetti e il Sistema Bibliotecario e Documentale e si basa su un motore di ricerca (Aquarius) che consente l’interrogazione simultanea di quattro basi dati:

conserva l’Archivio Carlo Scarpa, un ricchissimo corpus documentario composto da disegni, materiali fotografici e video, materiali a stampa, corrispondenza, documenti relativi all’attività didattica e culturale, modelli e prototipi.

conserva una raccolta di disegni e materiale fotografico provenienti dagli archivi del museo e dai fondi dalle ditte con le quali Scarpa ha collaborato. Oltre all’intervento nel museo veronese, sono documentate opere e oggetti di design.

conserva la Fototeca Carlo Scarpa, patrimonio di documentazione visiva sulle realizzazioni dell’architetto. Raccoglie fotografie di grandi maestri, di testimoni diretti e quelle frutto di una campagna fotografica sistematica sulle opere fotografabili.

conserva i disegni di Scarpa ed Edoardo Gellner per la chiesa di Corte di Cadore, un nucleo di materiali fotografici nell’archivio del fotografo Giorgio Casali e materiale fotografico e documentario in altri fondi archivistici.

Sul portale è consultabile anche l’indice generale delle opere e dei progetti di Carlo Scarpa.


Verso la professione: risorse on-line

20 agosto 2010

Segnaliamo oggi una selezione di risorse on-line, utili per chi, dopo gli studi di architettura, si accinge ad entrare nel mondo del lavoro.

Ricordiamo, innanzitutto, che esistono banche dati che raccolgono e mettono a disposizione delle aziende i curricula dei neo-laureati, favorendo così l’inserimento professionale.

Tra le più autorevoli (anche se non rivolte specificatamente agli aspiranti architetti) segnaliamo:

  • Almalaurea <http://www.almalaurea.it/> : banca dati dei laureati e diplomati del sistema universitario italiano per il mondo del lavoro e delle professioni, realizzato dal Consorzio interuniversitario Almalaurea. L’inserimento è effettuato direttamente dalle Università che aderiscono al progetto.
  • Borsa Lavoro Toscana <http://www.borsalavoro.toscana.it/borsalavoro/jsp/home.jsp> : il servizio è un nodo regionale della Borsa nazionale del lavoro ed è curato dalla Regione Toscana.
  • Eures <http://ec.europa.eu/eures/home.jsp?lang=it> è il portale europeo dedicato alla mobilità professionale. Nella sezione MyEures è possibile inserire il proprio CV. Nella sezione Cercare un lavoro è possibile anche visionare direttamente le offerte di lavoro nel settore di proprio interesse.

Un canale utile per reperire gli annunci relativi alla ricerca di figure professionali nel settore dell’architettura è rappresentato dai siti web degli ordini degli architetti. Ad esempio:

Rubriche analoghe, si trovano anche su alcuni portali di architettura, come:

Per chi è interessato soprattutto ai concorsi pubblici segnaliamo:

  • Banca dati dei Concorsi <http://www.comune.prato.it/concorsi/> a cura del Comune di Prato, segnala tutti i concorsi indetti dalle amministrazioni toscane ed una selezione dei quelli nazionali.

Per le borse di studio e gli assegni di ricerca, si possono consultare:

Un’altra risorsa interessante è rappresentata dai siti web che pubblicizzano i concorsi ed i premi di architettura. Segnaliamo, in particolare, le due banche dati consultabili sul portale Architettura Italia <http://www.architetturaitalia.it/default.aspx> a cura del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori:

Il Consiglio Nazionale degli Architetti cura anche il portale:

  • ArchiEuro <http://www.archieuro.archiworld.it/> : offre informazioni relative alla pratica della professione nei vari paesi europei, fornendo in tre lingue (italiano, inglese e francese) un utile supporto per coloro che si trovano a dover operare al di fuori del paese dove hanno conseguito l’abilitazione professionale.

Concludiamo segnalando la sezione Stage e tirocini <http://www.unifi.it/CMpro-v-p-607.html> sul sito web dell’Università degli studi di Firenze, che, oltre a fornire informazioni di carattere generale, offre l’accesso al servizio St@ge on line (per trovare un’offerta o proporsi per un tirocinio presso aziende convenzionate).


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: