Exposizioni: l’eccellenza dell’arte di esporre

20 agosto 2014

logo exposizioniExposizioni: l’eccellenza dell’arte di esporre  (http://www.exposizioni.com/) è un portale, promosso dalla Fondazione Franco Albini e da ASAL Assoallestimenti, dedicato alla cultura dell’esporre ed in particolare all’eccellenza italiana in questo campo.

Per ciascuna delle opere scelte è disponibile una selezione di documenti originali digitalizzati (schizzi, disegni, lettere, fotografie, ecc.), integrati da un commento critico. La consultazione del materiale è gratuita, ma è richiesta la registrazione.

A partire dagli anni ‘30 del Novecento è stato creato e diffuso nel mondo un “modo italiano” di esporre, colto ed innovativo, connotato da una forte ricerca insieme di gusto ed efficacia, che ha segnato il corso della storia, ha espresso delle tendenze, divenendo fonte di ispirazione per le generazioni successive.

Gli allestimenti espositivi sono stati per i progettisti un’importante palestra in cui sperimentare tecniche e materiali, sentirsi liberi di mettere in discussione alcuni capisaldi del pensiero progettuale ed elaborare profonde riflessioni per giungere a soluzioni innovative. Gli allestitori hanno contribuito al risultato finale con una grande attenzione alla fase di realizzazione, alle caratteristiche tecniche, tecnologiche e materiche del progetto.

Leggi il seguito di questo post »


Eco-design per gli allestimenti temporanei: linee guida

27 luglio 2012

E’ liberamente consultabile e scaricabile on-line sul sito web della Regione Toscana la pubblicazione Eco-design per gli allestimenti temporanei: linee guida  (Giunta Regione Toscana, 2010).

Il volume espone i risultati di una ricerca, promossa dalla Regione Toscana con il Dipartimento di tecnologie dell’architettura e design “Pierluigi Spadolini” e il Corso di laurea in Disegno industriale della Facoltà di Architettura di Firenze, volta a studiare soluzioni per l’allestimento di spazi temporanei che utilizzano soluzioni di eco-design.

>> www.regione.toscana.it/regione/multimedia/RT/documents/2010/10/28/1288247737843_Eco%20Design.pdf   (pdf – 7188410 Kb)


Risorse bibliografiche per la conservazione ed il restauro

26 agosto 2010

Segnaliamo in questo post alcune interessanti banche dati bibliografiche, liberamente accessibili on-line, dedicate alla conservazione ed al restauro.

BCIN – Bibliographic Database of the Conservation Information Network <http://www.bcin.ca/>

è la più importante banca dati bibliografica in materia.
Contiene circa 200.000 citazioni bibliografiche, che riuniscono il posseduto delle biblioteche di sei importanti istituti: Getty Conservation Institute, Canadian Conservation Institute, Smithsonian Institution, ICOMOS, ICOM and ICCROM. Le citazioni si riferiscono a varie tipologie documentarie: libri, periodici, articoli di riviste, materiali audiovisivi e letteratura grigia.
In particolare, BCIN comprende al suo interno la banca dati bibliografica AATA on line (Abstracts of International Conservation Literature).
Sono disponibili un servizio di document delivery (per informazioni: http://www.bcin.ca/English/document_delivery.html) ed Ask a librarian (http://www.bcin.ca/English/ask.html).

BMUSE – Museum Bibliography <http://www.pro.rcip-chin.gc.ca/bd-dl/bmuse-eng.jsp>

è una banca dati bibliografica specializzata in museologia e museografia. Contiene circa 25.000 citazioni bibliografiche, che riuniscono il posseduto delle biblioteche di tre istituti: UNESCO-ICOM Museum Information Centre, Canadian Conservation Institute (CCI), e Direction des Musées de France (DMF).

Heritage Law Bibliography <http://www.pro.rcip-chin.gc.ca/bd-dl/blp-hlb-eng.jsp>

è una bibliografia internazionale dedicata alla legislazione sulla tutela e la conservazione dei beni culturali e naturali, relativa ad oltre 100 paesi. E’ compilata da esperti del settore, afferenti al Canadian Heritage Information Network.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: