Archivi degli architetti. Protagonisti

27 aprile 2017

La sezione Protagonisti del portale Archivi degli architetti contiene le schede bio-bibliografiche dei più importanti architetti italiani.

Ogni scheda si articola in due pagine: la prima contiene  il profilo biografico dell’architetto ed una bibliografia essenziale, mentre la seconda contiene l’elenco dei progetti principali (con link alla scheda del progetto, se documentato nel portale).

La consultazione avviene tramite un indice alfabetico;  le biografie degli architetti associati a studi di architettura sono ordinate sotto la lettera S:

sito web: http://www.architetti.san.beniculturali.it/web/architetti/protagonisti/protagonisti

Annunci

Archivio aMDL (Michele De Lucchi Studio)

10 aprile 2017

L’archivio dello studio di architettura Michele De Lucchi contene schede informative dettagliate sui vari progetti curati dallo studio, comprendenti anche materiale grafico e indicazioni bibliografiche.

C’è la possibilità di cercare i progetti per parola chiave e tramite la ricerca avanzata anche per data, categoria, committente, luogo, collaboratore, esposizione e premio.

>> http://archive.amdl.it/en/search.asp


Woman in architecture

25 agosto 2016

Il blog, curato dall’architetto Maria Silvia D’Avolio, prende spunto dalla ricerca di dottorato che l’autrice sta conducendo presso l’Università del Sussex (UK), sulle discriminazioni di genere in architettura ed in particolare sulle difficoltà che le donne incontrano, ancora oggi, ad emergere in questa professione.

wia

Scrive Maria Silvia:

Oggi, per esempio, in Gran Bretagna le donne che studiano architettura sono il 44% del totale di studenti, ma le donne iscritte all’albo sono solo il 16%. Che fine hanno fatto tutte le altre?

E sui contenuti del blog:

E cosa aspettarsi dal blog in qualità di contenuti? La mia intenzione è di sviluppare diversi ambiti di analisi: vorrei considerare i problemi che mi preoccupano come donna architetto, vorrei esaminare alcune ragioni storiche e sociali che hanno contribuito a definire questa professione come prevalentemente maschile, e vorrei anche raccontarvi di grandi donne architetto. Inoltre, e come cosa più importante, spero che voi lettori vogliate interagire con me, condividendo pensieri ed esperienze, e rendendo in questo modo la discussione parte essenziale del processo di comprensione della realtà in cui viviamo.

Sito web: https://womeninarchitectureblog.wordpress.com/


Archigram Archival Project

15 luglio 2014

archilogoSegnaliamo oggi il sito Archigram Archival Project, curato da EXP, un gruppo di ricerca architettonica dell’Università di Westminster.

Sul sito sono stati raccolti, catalogati e resi disponibili per la consultazione gratuita molti dei materiali prodotti da Archigram, il gruppo di avanguardia, nato all’inizio degli anni Sessanta a Londra e formato da: Peter Cook, Warren Chalk, Ron Herron, Mike Webb e David Greene.
In particolare sono consultabili documenti digitalizzati relativi ad oltre 200 progetti, nonchè tutti i numeri della rivista Archigram (digitalizzazione e trascrizione).

>> http://archigram.westminster.ac.uk/


Gli album di disegni di Filippo Juvarra on-line

10 giugno 2014

disegno JuvarraSono disponibili sul sito web di Palazzo Madama di Torino le immagini ad alta definizione degli album di disegni di Filippo Juvarra:

http://www.palazzomadamatorino.it/pagina3.php?id_pagina=649

La pubblicazione sul web dei disegni di Palazzo Madama arricchisce le opportunità di libera consultazione avviate dalla Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino nel 2002 per i propri album con il Corpus juvarrianum: la digitalizzazione e la pubblicazione sul web consentono di rendere globalmente accessibili le opere e al tempo stesso di preservarle dall’usura e dai rischi connessi alla consultazione […]

Palazzo Madama possiede quattro album con legatura settecentesca in pelle con fregi d’oro, che compaiono nell’inventario del 1764 dell’Archivio particolare di Carlo Emanuele III di Savoia.
Con le dispersioni degli anni napoleonici i volumi passarono al conte Luigi Seyssel d’Aix, che era riuscito a recuperare parte della collezione del re, ma successivamente imboccarono strade diverse. Il secondo e il quarto, contenenti l’uno progetti di edifici torinesi e studi per archi di trionfo, stemmi, targhe e schizzi scenografici, l’altro repertori di modelli d’ornato per candelabri e vasi, furono acquistati dalla Città di Torino per il Museo nel 1921.

Leggi il seguito di questo post »


Gio Ponti Archives

23 maggio 2014

giopontiSul portale ufficiale dell’architetto milanese Gio Ponti (http://www.gioponti.org) è liberamente consultabile la banca dati,  Gio Ponti Archives, basata su documenti archivistici provenienti dallo Studio Ponti, riordinati dalla figlia Lisa, in occasione dell’edizione del suo libro Gio Ponti, l’opera, e su importanti integrazioni con nuove foto, schedature  e raccolta di dati, effettuate da Salvatore Licitra dal 1996 in poi. E’ disponibile un indice cronologico (per decennio) ed un modulo di ricerca multicriterio (opera, committente, luogo, tipologia ecc.). Per l’accesso completo ai documenti è richiesta una registrazione gratuita.

Scopo di Gio Ponti Archives è amministrare e accrescere la banca dati riferita a Gio Ponti, mettendo in relazione informazioni e materiali di diversa natura, proprietà, origine.

Ciò è indispensabile per dar conto efficacemente della figura e del lavoro di Ponti, impegnato per sei decenni su molteplici fronti, dall’architettura al design, dalla comunicazione all’arte.

Il compito che si dà questa banca dati è dunque anche quello di comporre un affresco il più ricco possibile dello sfondo su cui la personalità di Gio Ponti si muoveva, nella consapevolezza che in quegli anni (1920-1970) nel campo dell’arte, dell’architettura e del design in Italia si raggiungono “espressioni” di qualità poi ineguagliata (da: http://www.gioponti.org/it/archivio).

 


Archivio Michelucci Artigiano

14 maggio 2014

Sedia ScapolareIl n. 2 della nona serie de La nuova città, la rivista edita dalla Fondazione Michelucci di Fiesole, è dedicato interamente al tema Artigianato e città.

Tra gli articoli segnaliamo, in particolare, quello di Corrado Marcetti su Michelucci e Fantacci: una storia artigiana.

Nell’articolo si illustra il progetto Archivio Michelucci Artigiano, promosso dal Gruppo Falegnameria Fantacci Design, che, in collaborazione con la Fondazione Michelucci, riproporrà sul mercato gli arredi disegnati dall’architetto toscano, facendo rivivere lo storico marchio.  

>> articolo completo di Corrado Marcetti

>> Archivio Michelucci Artigiano n. zero (marzo 2014)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: