Imago Tusciae: catalogo digitale della cartografia storica toscana

Segnaliamo oggi Imago Tusciae, www.imagotusciae.it,  la banca dati on-line di cartografia storica toscana, realizzata dal gruppo di lavoro del Laboratorio di Geografia del Dipartimento di Storia dell’Università degli Studi di Siena.

Attualmente comprende oltre 2000 documenti, appartenenti a diversi fondi dell’Archivio di Stato di Siena. Ad essi si aggiungeranno le mappe (circa 2250) dell’Archivio di Stato di Grosseto, in gran parte già riprodotte digitalmente e schedate.

La ricerca è possibile per parola chiave, “stile Google”, ma anche attraverso liste ed indici (fondi, toponimi, autori, atlanti, cronologia).

Ecco una sintesi della presentazione tratta dal sito:

Queste due grandi conservatorie raccolgono la parte più rilevante dei documenti relativi all’antico Stato Senese che, tra il Medioevo e l’Unità d’Italia, comprendeva grosso modo le attuali province di Siena e di Grosseto, cioè tutta la parte meridionale della Toscana. Si tratta di un patrimonio composto di figure quasi sempre manoscritte – poche sono le stampe prodotte in Toscana o altrove per motivi commerciali o celebrativi – disegnate a china e/o ad acquerello o a tempera. Tali rappresentazioni grafiche vennero costruite, nei secoli XIV-XIX, dalle istituzioni governative centrali o locali nell’ambito della Repubblica di Siena e del Nuovo Stato Senese che, dalla metà del XVI secolo, fece parte, con ampia autonomia amministrativa, del Granducato di Toscana fondato da Cosimo I dei Medici. Nel 1765-66 il Senese e il Grossetano furono trasformati dal granduca Pietro Leopoldo di Lorena in due circoscrizioni (la Provincia Inferiore e Superiore Senese), dotate ciascuna di autonomia amministrativa, sempre all’interno dello stato granducale che scomparve solo nel 1859, alla vigilia dell’Unità d’Italia.

Da allora venne praticamente a cessare questa produzione cartografica promossa dallo Stato regionale (salvo alcune rappresentazioni locali redatte dagli uffici comunali e da quelli statali decentrati del Genio Civile), fino alla costruzione della cartografia di Stato – ovvero la Carta d’Italia alle scale di 1:100.000, 1:50.000 e 1:25.000 – ad opera dell’Istituto Geografico Militare negli anni ’70-’80 del XIX secolo. […]

Imago Tusciae consente la visualizzazione di riproduzioni di mappe ad alta risoluzione e cerca di offrire strumenti di studio e di riflessione, come schede informative sui documenti, elenchi di autori con relative notizie biografiche, riferimenti bibliografici, elenchi di fondi archivistici e atlanti di mappe con loro descrizione e una cronologia interattiva e localizzata sulla mappa della Toscana odierna. […]

La scheda descrittiva riassume le caratteristiche formali e il contenuto territoriale delle figure, cercando di evidenziare il maggior numero possibile di informazioni che ogni carta può offrire, attraverso le caratteristiche del disegno, la toponomastica e il quadro topografico. […]

Annunci

2 Responses to Imago Tusciae: catalogo digitale della cartografia storica toscana

  1. […] – il sito Imago Tusciae (leggi il post) […]

  2. […] – il sito Imago Tusciae (leggi il post) […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: