Periodici italiani di architettura digitalizzati: la raccolta della BiASA

emporium

Oggi segnaliamo un’importante iniziativa di digitalizzazione, portata avanti dalla Biblioteca di archeologia e storia dell’arte (BiASA):

http://www.archeologica.librari.beniculturali.it/

La Biblioteca di archeologia e storia dell’arte è una biblioteca pubblica statale, specializzata nelle discipline afferenti l’archeologia, l’arte, l’architettura, il restauro.

Nell’ambito di un progetto partito nel 1998 e finanziato dal Ministero per i beni e le attività culturali, la Biblioteca ha digitalizzato 117 testate di periodici italiani, editi tra il 18. e i primi decenni del 20. secolo, per un totale di 785.321 immagini. La Biblioteca digitale è consultabile all’indirizzo: http://periodici.librari.beniculturali.it/

L’elenco completo delle riviste digitalizzate è consultabile sul sito web della BiASA. Qui ci limitiamo a segnalare alcuni dei titoli più significativi per l’architettura (tra parentesi è indicato il posseduto e quindi le annate digitalizzate):

  • Annuario della R. Scuola di architettura in Roma (1925-1935)
  • Annuario della R. Scuola superiore di architettura di Firenze (1930-1936)
  • Architettura (1932-1943, lac.1939-1940;1943)
  • L’architettura italiana (1905-1934, lac.1921;1924;1934)
  • Architettura e arti decorative (1921-1931)
  • Arte e storia  (1882-1892;1896-1921, lac.)
  • Emporium (1895-1930)
  • L’illustrazione italiana (1875-1930;suppl.1931-1932)
  • Rassegna di architettura (1929-1940)
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: